Image Description  
Per ogni ulteriore informazione rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico
Referente Mazza Maria Antonietta chiamando il nr. 0558416172, oppure Livi Giulia al nr. 0558417729 int. 2.

L’ufficio è aperto al pubblico nei giorni di martedì dalle 14,00 alle 15,00, mercoledì dalle 09,00 alle 10,00 e il giovedì dalle 15,00 alle 17,00.

MODALITA’ DI EROGAZIONE DEI SERVIZI
L’Associazione di Pubblica Assistenza “Maria Bouturlin Ved. Dini” garantisce agli utenti le prestazioni specialistiche, di diagnostica strumentale in regime convenzionale con il SSN sulla base e nei limiti delle norme contrattuali stipulate con l’Azienda ASL di Firenze, e in regime libero professionale.

PRESTAZIONI AMBULATORIALI

CONVENZIONATE
Le prestazioni convenzionate e gli specialisti che operano in regime convenzionale sono indicati in apposito registro consultabile presso i punti di accettazione e per ogni prestazione è indicata la tariffa e il ticket dovuto, se non esentati a norma di legge e sempreché non sia stato raggiunto il tetto finanziario previsto dal contratto stipulato con l’ASL.
In questo ultimo caso l’utente viene debitamente informato:
della possibilità di fruire delle prestazioni presso altra struttura accreditata;
• della possibilità comunque di avvalersi delle prestazioni e dei professionisti operanti in regime convenzionale presso il poliambulatorio corrispondendo per intero la tariffa regionale.
MODALITA’ DI RICHIESTA DELLE PREASTAZIONI SPECIALISTICHE
Per ottenere una visita o altra prestazione specialistica o diagnostica in regime convenzionale è necessaria la richiesta del medico redatta su ricettario regionale inerente il SSN, contenente il quesito diagnostico.
LIBERO PROFESSIONALI
L’utente che intenda fruire di prestazioni specialistiche erogate in regime libero professionale da specialisti non operanti in convenzione viene debitamente informato delle relative tariffe. Analoga informativa viene fornita per le prestazioni non convenzionate, anche queste consultabili presso i punti accettazione. Tali prestazioni di norma vengono erogate a tariffe sociali, nel rispetto delle finalità proprie dell’istituzione, e comunque entro i limiti del tariffario degli Ordini professionali.
MODALITA’ DI RICHIESTA DELLE PRENOTAZIONI SPECIALISTICHE
Per ottenere una visita o altra prestazione specialistica o diagnostica in regime libero professionale, è sufficiente una richiesta di qualsiasi medico anche su proprio ricettario personale.
MODALITÀ DI PRENOTAZIONE
Le prestazioni possono essere prenotate:
Direttamente presso la reception del poliambulatorio:
L’utente deve presentarsi presso la ricezione per effettuare le pratiche di accettazione e sottoscrivere, se acconsente, ai sensi del Decreto Legislativo nr. 196 del 30 giugno 2003 la dichiarazione per il trattamento dei propri dati personali, qualora non lo abbia già fatto in precedenza. Per le prestazioni che richiedono una specifica preparazione al paziente viene consegnato un foglio illustrativo contenente tutte le indicazioni necessarie.
Per via telefonica, componendo i seguenti numeri: 0558417729 – 055841088 interno 2.
Il soggetto, che deve effettuare prestazioni di ecografia, radiografie con mezzi di contrasto e di fisioterapia, è tenuto a confermare la prenotazione presso la ricezione almeno quattro giorni prima della loro esecuzione, in modo tale da consentire la verifica della correttezza della richiesta telefonica rispetto alla prescrizione medica e ricevere il foglio illustrativo con le indicazioni necessarie per la preparazione specifica alla prestazione da effettuare. In tale occasione sottoscriverà, se acconsente, la dichiarazione per il trattamento dei propri dati personali, qualora non lo abbia già fatto in precedenza. Per le prestazioni diverse da quelle sopraindicate l’utente può presentarsi al punto di ricezione il giorno stesso della prenotazione per effettuare le procedure di accettazione come sopra illustrate.
In tutti i casi all’utente viene consegnata documentazione confermante la prenotazione da esibire al professionista che esegue la prestazione.
Qualora la prescrizione medica contenga varie prestazioni e accertamenti diagnostici inerenti branche diverse, la ricezione, a richiesta dell’interessato, li concentra in un’unica fascia di orario compatibilmente con l’organizzazione dei vari servizi specialistici.
L’utente ha l’obbligo di segnalare anche telefonicamente, con adeguato tempo di preavviso, l’impossibilità di essere presente all’appuntamento prestabilito. Analogamente dovrà segnalare l’eventuale ritardo.
IL CONSENSO INFORMATO
Il Paziente che deve eseguire accertamenti che possono presentare rischi di varia entità, deve essere sempre preventivamente informato sulle caratteristiche delle prestazioni e sui potenziali pericoli.
L’utente, così informato, deve rilasciare alla direzione sanitaria il proprio consenso per iscritto, consenso che viene conservato nella scheda clinica.
MODALITÀ DI RITIRO DEL REFERTO
Il ritiro del referto può avvenire presso la struttura erogante. Per le visite specialistiche, cardiologia, angiologia e l’ecografia di norma a conclusione dell’effettuazione della prestazione; per la radiologia e moc il giorno successivo alla prestazione salvo motivate esigenze d’urgenza, in questo caso il referto si rilascia in giornata.
MODALITA’ DI PAGAMENTO
Gli importi delle prestazioni ambulatoriali o dei ticket sono versati al momento dell’effettuazione del primo atto della prestazione stessa presso l’ accettazione.
PROCEDURA DI REFERTAZIONE
Per ciascun paziente deve essere compilata una scheda personale da parte del medico. La scheda, informatizzata o cartacea, deve contenere: la data, i dati anagrafici dell’utente, il quesito clinico, l’anamnesi, una valutazione sull’appropriatezza della proposta medica, e, per le indagini di radiodiagnostica, la verifica dell’assenza di condizioni fisiologiche controindicanti l’impiego di radiazioni ionizzanti e la possibilità di soddisfare il quesito clinico con procedure che non erogano dose radiante al paziente. Alla scheda deve essere allegata copia del referto rilasciato all’interessato.
I referti diagnostici devono essere circostanziati, accompagnati da una documentazione iconografica per ciascuna tipologia di indagine e contenere le conclusioni diagnostiche. Devono essere altresì corredati da data, elementi identificativi del paziente e riportare il timbro e la firma del medico specialista che esegue la refertazione.
Oltre al referto, i documenti rilasciati al paziente (eventuali comunicazioni al medico richiedente e quant’altro) dovranno riportare il timbro e la firma del medico specialista.
Se l’utente è già dotato di scheda personale: il medico individua la scheda corrispondente e ne aggiorna il contenuto secondo quanto riportato al punto precedente.
PROCEDURA ARCHIVIAZIONE SCHEDE PERSONALI E REFERTI
Sistema informatizzato – Per il paziente che abbia dato il proprio consenso per l’utilizzo dei dati personali, ogni tipo di referto sarà archiviato e riproducibile tramite sistema informatico, a cura del medico specialista e/o direttore sanitario.
Con metodi professionali – Per il paziente che abbia dato il proprio consenso per l’utilizzo dei dati personali, l’archiviazione viene effettuata, a cura del personale medico addetto al servizio, conservando, con il dovuto ordine e le opportune cautele, la copia cartacea del referto in schedario chiuso a chiave per garantire la riservatezza.
Le chiavi sono conservate in armadio ignifugo e chiuso a chiave, a cura del Direttore Sanitario.
L’accesso agli archivi è consentito al medico titolare, ai sostituti nominati dal medico stesso secondo le procedure correnti (previa autorizzazione dei pazienti al trattamento dei dati), al Direttore Sanitario per quanto di competenza.
CONSERVAZIONE SCHEDE PERSONALI E REFERTI
Schede personali e referti diagnostici devono essere conservati per 10 anni dalla data dell’ultimo aggiornamento.
ATTESTAZIONE DI EFFETTUAZIONE DELLE PRESTAZIONI
L’utente può richiedere la dichiarazione di effettuazione delle prestazioni per il proprio datore di lavoro all’Ufficio Accettazione.

Per ogni ulteriore informazione rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico- referente Mazza Maria Antonietta chiamando il nr. 0558416172, oppure Livi Giulia al nr. 0558417729 int. 2.
L’ufficio è aperto al pubblico nei giorni di martedì dalle 14,00 alle 15,00, mercoledì dalle 09,00 alle 10,00 e il giovedì dalle 15,00 alle 17,00.